Blog

EQUITAZIONE PER I PIù PICCOLI: IL RUOLO DELL'ISTRUTTORE

Inserito il 2017-01-25 Da Roberta Piemonti 331  Visualizzazioni
La volta scorsa abbiamo trattato l' argomento dell'apprendimento della tecnica equestre da parte dei più piccini attraverso il gioco. In questo importante processo di apprendimento ha un ruolo importante e molto delicato l'istruttore in campo, ma anche fuori del campo. Cerchiamo di comprendere meglio come deve comportarsi l'istruttore per facilitare il processo di apprendimento dei piccoli allievi attraverso il gioco. Ecco alcuni punti base: - Facilita le esperienze personali orientando giochi e esercizi in funzione delle possibilità e delle esigenze di ognuno. - Non insegna ma facilita l’apprendimento, propone nuovi giochi ed esercizi e aiuta a comprendere meglio le nuove scoperte. - Deve conoscere i fenomeni dell’apprendimento, della comunicazione e del movimento umani ed equini. - Deve saper prevedere le reazioni del cavallo, renderlo sereno e desensibilizzarlo - Deve trasmettere i valori del rispetto, del benessere e della disciplina. L'istruttore deve inoltre curare alcuni aspetti della propria persona e del proprio comportamento che servono a renderlo credibile, affidabile e comprensibile come: - Usa un abbigliamento consono alla situazione - Si rivolge agli allievi chiamandoli per nome -Si accerta più volte durante la lezione che il messaggio trasmesso sia stato recepito - La posizione occupata è funzionale alla situazione - Usa linguaggio e gestualità che trasmette entusiasmo e buon umore - Utilizzo della voce(tono,frequenza ,volume) - favorisce un clima tranquillo,fiducioso e rilassante - Sintonia tra messaggio verbale e non verbale. Il ruolo dell'istruttore, se esercitato con etica e abnegazione non è quindi un ruolo semplice perché deve tener conto dell'esigenze di tutti gli allievi in campo, di ogni cavallo (che non sempre è collaborativo come dovrebbe) e delle aspettative dei genitori in tribuna. Ricordiamoci inoltre che noi istruttori, soprattutto per i più piccoli, diventiamo dei modelli da seguire ed imitare purtroppo talvolta anche nei comportamenti errarti...quindi dobbiamo sempre stare attenti e quello che facciamo o diciamo in presenza dei più piccoli. Non dimenticate mai che gli istruttori sono umani e, come tutti, a volte sbagliano, ma non perdete mai la fiducia nel vostro istruttore vi servirà nei momenti più difficili in sella. Come ogni maestro che si rispetti la mia soddisfazione più grande è quella di essere un giorno superata dai miei allievi, quindi forza ragazzi impariamo insieme fino a dove potrò aiutarvi! Ci vediamo in sella!